Arrivederci a presto… INSIEME !



banner-collage

Ieri sera siamo tornati stravolti e stanchi da una tre giorni carica di chilometri, di mezzi di trasporto, di autostrade, di tante ore in piedi e altrettante seduti; ma quello che avvertiamo sono solo soddisfazione ed energia per il futuro. Sono passati quasi sei anni da quando siamo partiti per questa avventura, con inconsapevolezza, entusiasmo, tasso di creatività alle stelle e guidati solo da quella sensazione che ti fa sentire di aver cominciato a intraprendere un percorso che ti cambierà la vita. 
Da quel momento in poi abbiamo incontrato migliaia di persone, tutte diverse, tutte con qualcosa da dare e qualcosa da ricevere, ma non per un semplice fatto di “equo scambio” ma per il desiderio reciproco di “condividere”. 
Abbiamo incontrato persone alle quali sono stati strappati sorrisi, affetti, e anche di più ma che con la loro energia e forza ci hanno dato e ci danno una testimonianza e un esempio fondamentale per proseguire. 
La musica è leggera ed effimera, a volte ‘frivola’ e usarne la forza dirompente per avvicinarsi e dar sostegno a qualcosa di così forte, carico di sofferenze e di sorrisi spezzati non è semplice e Italo Calvino con una sua frase ci ha dato la strada qualche anno fa “leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”. 
Ieri sera appena rientrato a casa ho acceso la Tv per dare uno sguardo a quella fotografia (non sempre ben a fuoco) che ci da Sanremo del mondo della musica italiana, il nostro mondo. Ad un tratto vedo apparire Ezio Bosso, lo conoscevo come compositore delle musiche di qualche film di Salvatores, ma non avrei mai immaginato che ieri il percorso della 6^edizione di “Musica contro le mafie” sarebbe stato proprio lui a chiuderlo con una bellissima ‘performance’ musicale ma ancor più umana. “La Musica come la Vita si può fare solo in un modo: INSIEME” è il più bel regalo, il più bel premio, parole belle e cariche di contenuto; è la sintesi perfetta di quello che è quel “Noi” che cerchiamo di allargare ogni giorno con “Musica contro le mafie”. 
Prima di darvi appuntamento al prossimo anno con il premio e di seguirci nelle attività che partiranno da qui a poco vogliamo abbracciare virtualmente (ma solo perchè non possiamo farlo fisicamente) tutti quelli che hanno condiviso con NOI questi 6 mesi di cammino per “Musica contro le mafie” 6^Edizione. 
Un saluto e un abbraccio a tutti i partecipanti, uno per uno, vi aspettiamo ancora il prossimo anno; ai 2 artisti con i quali abbiamo avuto modo di condividere e scambiare di più, perchè arrivati fino all’ultimo step del percorso Maurizio Dinastia e Nasodoble (grazie per la vostra arte e per la vostra sensibilità); Gaetano (la sua ironia e la sua umiltà che speriamo di rincontrare presto); Francesco (la sua energia positiva e dirompente); Fabio Cinque, la ‘piccola’ (tra virgolette perchè a 12 anni si è grandi e lei lo è !) Elisa e la sua mamma Angela, persone che ti ricordano, anche inconsapevolmente che “oggi ancora una volta, decidiamo di dedicare la nostra vita alla pace. Di essere così forte che nulla potrà alterare la pace del nostro spirito. Di trasmettere salute (anche quando per un pò vacilla), gioia e speranza a chiunque io incontri” citando Ikeda. 
Grazie agli altri finalisti Diva ScarletMisero SpettacoloLennon KellyCapobbanna e Maldestro per aver dato il loro importante contributo in musica ed impegno concreto “suonando FORTE contro tutte le mafie”. 
Un abbraccio e un grazie particolare ai partner che ci hanno dato la possibilità di portare a termine questa edizione e che sono i partner che per sensibilità e condivisione di intenti vorresti avere al tuo fianco ancora per tanto tempo: Alessandro Angrisano di ACEP (per il suo lato umano ancor più grande della sua già grossa competenza e professionalità); #Unemia ; Giulio Stumpo di SMartIt (con il quale condividiamo la ricerca continua di creare opportunità per la diffusione di musica e cultura attraverso il rispetto delle regole e la conoscenza delle stesse come chiave per il ‘successo’); Enrico de Angelis #AnninoLaPosta e Enrico Deregibus del Club Tenco – Premio Tenco (la loro storia fatta di qualità, musica carica di contenuti, sensibilità di uno spessore non comune ci fa da guida, ispirazione e ci rende orgogliosi e a volte increduli di avere il loro supporto); Daniela Serra e Vincenzo Russolillo di Casa Sanremo Official (un incontro di quelli che sembrano casuali e che poi si rivela un regalo , di quelli importanti, di quelli che non avresti mai immaginato e che invece c’è e lo senti nell’informalità dello scambio negli sguardi carichi di benevolenza e stima che speriamo di essere in grado ricambiare con il nostro modo di essere e con i nostri sguardi carichi di ammirazione e soddisfazione di poter condividere un percorso al loro fianco); Leonardo Ferrante e Riparte il futuro (il supporto e le indicazioni importanti di chi ti guida con il suo stesso percorso senza bisogno di dir nulla), Danila Confalonieri e la SIAE (perchè ti accorgi che dietro un’ istituzione rigida si possono nascondere sensibilità e attenzione per i giovani talenti e per le iniziative costruite più con il cuore che con il calcolo); il M° Michele Affidato Orafo (per le sue opere che sono diventate riconoscimento per i due vincitori, quando l’etica e l’estetica, il bene ed il bello si fondono); Mk Records (per essere quel Noi che è parte di Noi); RumoreMUZI KULTPuglia Sounds e i ragazzi di On-Mag Promotion (che con competenza, tanto sacrifico e condivisione totale di un percorso, senza risparmiarsi, ci hanno accompagnati in questi sei mesi di diffusione competente e mirata); Salvatore Greco (Grazie per la tua capacità di risolvere ogni cosa a servizio di una causa importante, per la tua competenza e tecnica che hanno guidato tutti noi nel mondo del web, dei social e del virtuale);  #Mary(per la sua delicatezza e per l’essere il nostro volto bello dei social network) e poi ancora #Marianna#Marco#Giulio#Luisa#Ilaria#Salvoe tutti gli “amici” di Musica contro le mafie. Grazie a tutti i giurati della giuria Responsabile e ai Ragazzi della giuria scolastica e ai loro docenti. 
Un abbraccio fraterno e forte forte forte a Maurizio Capone (del quale sono sempre stato un Fan, e che ora sempre da Fan lo sento come un compagno di percorso che con la sua umiltà e arte magica ci ricorda sempre che ‘L’albero carico di frutti si piega’ e quello senza stà “allert” senza motivo).

Grazie ancora agli artisti che hanno condiviso con noi le finali regalandoci momenti importanti della loro arte, della loro poesia e umanità Cesare BasileLevantekuTsoFederico CiminiGiuliano Dottori… 
Infine un grazie speciale a colui che mi accompagna dall’inizio in questo percorso difficile che richiede un impegno costante anche quando non hai tutta la forma della quale avresti bisogno Marco Verteramo e i suoi di Mk Live
Grazie a Libera Contro le Mafie, un solo nome che ha dentro tutto: soci, coordinamenti, presidi e sostenitori che abbiamo incontrato. Un abbraccio gigante e un grazie grande grande a Giuseppe Parente e #MicheleGagliardo… 
…e poi un vortice fortissimo di abbracci, riconoscenza, grazie e altre cose belle a Francesca Rispoli (se sono passati tutti questi anni, ci siamo ancora e continueremo ad esserci è perchè quel giorno di un po’ di anni fa in quell’ufficio di Libera a Roma c’eri tu e c’eri quando ci hai indirizzati sempre nel viaggio che ci ha portati fino ad oggi e ci sarai…e questo ci fa sentire ‘accuditi’ e ‘sereni’) 
Un abbraccio infine a Don Luigi Ciotti che con le sue parole, ogni volta che lo ascoltiamo, ci da la forza di proseguire anche quando siamo stanchi…e poi stavolta, guardandomi negli occhi, mi ha detto “Vai Avanti!”… E infatti siamo già qui a pensare al prossimo impegno da vivere “INSIEME”. 
A Presto…a tutti !!

(Gennaro de Rosa – coord. Musica contro le mafie) 

Condividi su...