Musica contro le mafie – I Vincitori del Premio 2013



Dopo una lunga maratona on line e le tappe di Cosenza e Faenza per le Semifinali nazionali di Centro-Nord e Centro-Sud…abbiamo finalmente i nomi dei “4 VINCITORI” del Premio “Musica contro le mafie” 2013
I brani sono stati scelti tenendo conto sia del numero di voti espressi dalle giurie tecniche che hanno scelto i 12 semifinalisti e dalla valutazione delle performance e dei contenuti sociali ed artistici.
Tutti i 70 iscritti avrebbero meritato di vincere un premio per la capacità di condensare in un brano musicale sensazioni, critica e rabbia verso una piaga della società e speranza nel cambiamento; invitiamo tutti a continuare sul cammino dell’impegno sociale e della diffusione della cultura della legalità.
Mai come quest’anno è stato difficile scegliere tra i semifinalisti, tutti con brani di grande spessore, sensibilità e impegno concreto nella loro attività musicale, cosa della quale si è tenuto particolarmente conto.
I 12 Semifinalisti saranno tutti coinvolti nelle attività di “Musica contro le mafie” e nelle date del Tour che porterà, a breve, il documentario in giro per tutt’Italia.
I nomi dei vincitori e le motivazioni dei premi assegnati ai 4 Artisti che saranno premiati in uno speciale meeting al MEDIMEX di Bari il 7 Dicembre 2013 alle 15:30, sono:

Pupi di Surfaro – “Cantu d’Amuri” :
“…la forza di un ‘cantu d’amuri” contro questa tirannia che ci ha ridotti a chiedere come dei mendicanti, che ci ha negato ogni diritto rendendo la terra natia ‘invece che amante…ora nemica’. L’amore e la bellezza come armi vincenti nella battaglia per riappropriarsi della propria amata terra. ‘Un uomo che combatte da solo è soltanto un folle e di sicuro ci lascia la pelle, ma un cavaliere non muore da fesso se lotta per l’amore della sua principessa: della sua terra libera !”

Lomé – “Manichini” :
“…Libero in terra Libera…come desiderio ed esigenza comune. Impegno, cittadinanza attiva e consapevole fuori da quella ‘stanza bianca’ riempita dal disinteresse, dall’apatia e dall’omertà. ‘E’ il potere che dà forza ai potenti, è il silenzio che ammazza gli innocenti. Apro i pugni, conto le mia dita, resto chi sono vado avanti nella vita, canto e racconto, racconto e canto, per non perderne la memoria.’…(Rosa Balistreri)”

Original Sicilian Style – “Mitra e Pallottole” :
…Il mio Mitra è il microfono, le mie pallottole sono la voce…sono un fiume in piena che rallenta solo alla foce! La Musica, il più popolare e universale dei linguaggi, per veicolare messaggi profondi, per cantare e suonare desideri di giustizia, per scuotere dall’indifferenza dall’apatia e dalla rassegnazione.”

Sara Velardo  – “‘Ndrangheta” :
“…una critica dura e senza sconti al malcostume che diventa tradizione, ad un sud martoriato dall’ignavia e dall’indifferenza. La denuncia dell’ingiustizia è necessaria  ma acquisisce pieno valore se seguita da una proposta e dall’impegno nel portarla avanti. La strada dell’impegno è scandita da tre parole : corresponsabilità, continuità e condivisione…!”

Quest’anno saranno, inoltre, assegnati 2 premi ‘Menzione Speciale’ :

Cambio di Rotta
Se la deriva è arrivata fino a questo punto è anche a causa di chi si è reso complice dello scempio di democrazia, di chi ha sostenuto il falso sapendo che fosse il falso, dei tanti che ancora si fanno ipnotizzare da informazioni truccate, realtà rovesciate, esercizi retorici per nascondere la verità. La rinascita politica,  economica e sociale non può avvenire senza un risveglio generale delle coscienze, senza una ribellione etica che ridia al nostro paese la dignità e la libertà per cui tante persone si sono battute e hanno sacrificato la loro vita”.

Maurizio Albanese
” … ‘1 – 10 – 100 – 1000 volti, gridano NO alzando le loro voci, sono silenzi  corrotti quelli che guidano le croci di un milione di eroi’. Magistrati, giornalisti,  imprenditori, carabinieri e poliziotti, gente comune, che non hanno accettato il silenzio a cui la mafia li avrebbe voluti costringere. 1, 10, 100, 1000, milioni di volti, talmente tanti da non essere più chiamati ‘Eroi’, ma ‘Cittadini’. Uomini e donne che hanno pagato a continuano a pagare  anche con la vita la loro scelta di legalità, e che con il proprio impegno ci insegnano, ogni giorno, che la mafia non può essere soltanto combattuta. Può essere sconfitta…! “

I Premi Speciali Assegnati dai Partner:

Premio Arci: (Tour 4 Date nel Circuito Arci Real + Evento Finale “Carovana Antimafie”)
Sara Velardo
(Segnalazione al circuito Arci per Maltese e Original Siclian Style)

Premio Radio Kiss Kiss: 
Maltese 
(La tematica trattata con uno stile pop, che rende la canzone molto orecchiabile e riconoscibile al primo ascolto, può avere un maggiore air-play e quindi una più vasta diffusione di contenuti pro legalità e antimafia)

Premio Mei: Lomè

Premio On Mag Promotion :
Meet’n’Radio: Gill – Maurizio Maurizio Albanese
Meet’n’TV : Lino Davide e Viamedina – Origianl Sicilian Style

L’organizzazione e lo staff di “Musica contro le mafie”, vi invitano a restare collegati con il nostri profili facebook (https://www.facebook.com/pages/Musica-contro-le-mafie/212319238934490)  e con il nostro sito (www.musicacontrolemafie.it) per tutte le notizie del “Documentario in Tour” in preparazione.
Per proposte e adesioni alle date del Tour di “Musica contro le mafie” con Stand, visione del documentario, presentazione, artisti aderenti e quant’altro scriveteci a  musicacontrolemafie@mkrecords.it
Per il contest vi diamo appuntamento al 2014 con tantissime novità e cambiamenti.

“Musica contro le mafie è un progetto che nasce con l’intento di unire sotto la bandiera della legalità le voci di tanti artisti italiani. Gli artisti diventano testimoni di un messaggio di impegno e consapevolezza, di riflessione e invito alla “cittadinanza attiva”. La Musica, il più popolare e universale dei linguaggi, per veicolare messaggi profondi, per catare e suonare desideri di giustizia, per scuotere dall’indifferenza dall’apatia e dalla rassegnazione. Musica contro le mafie è un contesto di cui tutti possono essere autori; una associazione che grazie all’impegno degli artisti coinvolti dà sostegno ed è, a sua volta, sostenuta da Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie).” (coordinamento Musica contro le mafie)

Condividi su...