Prosegue senza soste il tour di Musica Contro Le Mafie con il documentario



Prosegue senza soste il tour di Musica Contro Le Mafie con il documentario “L’Alternativa”: uscito a gennaio di quest’anno, il video contiene le testimonianze di un gran numero di artisti e personalità impegnate nella lotta alle mafie tra cui Don Luigi Ciotti, Fiorella Mannoia, Paolo Rossi, Dario Brunori, Samuel dei Subsonica, Cristiano godano dei Marlene Kuntz, Modena City Ramblers, Bandabardò, Roy Paci, Sud Sound System e moltissimi altri.

10/08/14 Carovilli (IS) – Festival “Nuvole Chitarre e Note” con Dario Brunori (Brunori Sas)
12/08/14 S.Costantino di Briatico (VV) – Mediterranea Sound Fest con Apres La Classe
19/08/14 Cleto (CS) – Cleto Festival – con Nuju
22/08/14 Alcamo (TP) – Alcart 
06/09/14 Varese – Festa della Resistenza – con NoBraino

Un progetto che nasce in maniera spontanea, grazie al sostegno di tanti tra i più importanti artisti italiani appartenenti al mondo della musica e della cultura e di alcune delle personalità più significative nel campo della lotta contro le mafie, che hanno dato vita ad un collettivo in costante crescita. Dopo il libro “Musica Contro Le Mafie”, uscito nel 2013 e che aveva coinvolto oltre sessanta tra i più importanti artisti italiani, è stato presentato ufficialmente il 29 gennaio 2014 con una proiezione presso l’Auditorium Guarasci di Cosenza il documentario “Musica contro le mafie – l’alternativa”. “Musica contro le mafie – L’alternativa” è un viaggio, un percorso, una moltitudine di voci, di luoghi e di contesti; cosa può fare la Musica contro le mafie ? Nel documentario si alternano le testimonianze di tanti artisti, con quelle di scrittori, operatori, giornalisti e testimoni di giustizia. La Musica è filo conduttore di tutto il film, la sua forza dirompente è da sempre utilizzata per preservare e tramandare la memoria. Gli artisti diventano testimoni di un messaggio di impegno e consapevolezza, di riflessione e invito alla “cittadinanza attiva”. La Musica, il più popolare e universale dei linguaggi, per veicolare messaggi profondi, per cantare e suonare desideri di giustizia, per scuotere dall’indifferenza dall’apatia e dalla rassegnazione. La Musica per sconfiggere le mafie! La Musica per sensibilizzare e creare un modello culturale da contrapporre a quello mafioso: perché l’antimafia si fa anche divertendosi. Il documentario, che è già stato presentato in anteprima al Medimex 2013, nasce da un’idea di Gennaro de Rosa ed è stato prodotto da Mk Records con la regia di Claudio Metallo sotto l’Egida di Libera (Associazioni nomi e numeri contro le mafie) e la collaborazione di Provincia di Cosenza, Medimex – Puglia Sounds, Libellula ed Arci. Proprio per la sua natura di documento collettivo il documentario in un primo momento non verrà pubblicato nei negozi o sul web ma sarà portato in tour attraverso una serie di proiezioni in Italia e all’Estero per tutta la prima parte del 2014.

Condividi su...